Realta’ colma…

Nuvole…piene di bianchezza

arrotolate a mo’ di bambagia

d’un ovattoso possedere

…la densita’ d’un incedere

ad esser nella forma loro

meraviglia d’ascoltare.

Nuvole…piene di sapienza

addensano la vista

nell’opacizzo di forme lontane

di monti che…si nascondono

allo sguardo che li cerca

come un’immutata realta’

che t’abitua a non guardare

cio’ che invece c’e’ da sempre

in quell’attitudine di preconcetti

che limitano sempre le visuali

…ottenebrate dal disuso

di quel potenziale posseduto

…d’una sapienza innata

devoluta al depotenziamento

d’una facolta’ invece intrinseca

nascosta bene nella sordita’ e cecita’

mentre non sei sordo ne’ cieco

di fronte ad un’anima bellissima

che vuole essere solo…aiutata

ad emergere nella sua potenza

mentre il dolore che si prova

puo’ solo essere una voce che…ti parla

puo’ solo essere nostalgia…d’un luogo

puo’ solo essere ritornare…alla vita.

  (299)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag