L’altro…

L’altro…a pensarci

e’ il mistero fitto

del piu’ recondito nascosto

che nel mistero e’…fascino.

Entrare per mai confrontarsi

in quelle tematiche salvifiche

che creano l’illusione della conoscenza

in un estraneita’ voragine

di quel mai detto neanche per caso

che possa coincidere alla casualita’

d’un incontrarsi d’anima

in un’affinita’ presenza

che unisce il disunito.

L’altro…a pensarci

e’ cio’ che vuoi per te

per quel carente presente

che viene riempito spesso

da cio’ che l’altro sublima

in un attimo d’avvinghiamento

d’una passione che unisce

te e…l’altro…te e…te.

Ritrovarsi soli comunque

e’ la constatazione palesata

dell’aver inventato ed inseguito

…quel sogno di te stesso

…quell’affioro d’emergenza

quasi un superar l’ostacolo

d’una vera successiva dimensione

dove l’illusione viene confusa

quando cerchi te stesso nell’altro…

 

  (264)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag