Dicono…

Dicono…d’amare Dio

mentre leggono da umani

…i sensi che…non capiscono

di parole ed azioni coincidenti

nel percorso d’un esistenza

mentre…leggere da umani

rimane lo sforzo da comprendere

…il valore di coerenza

quando coincidono anima ed azione

cercando poi di dire a se stessi

che proprio perche’ simili

si potesse essere davvero degni

di poter capire la coincidenza

cosi’ irraggiungibile ed impossibile

perche’ l’uomo e’ solo devastante

…per tutto cio’ che tocca e sporca

…per tutto cio’ che non e’ e che non sara’

anche se tenta d’imitare malamente

quell’abbondante letteratura

che certo non riesce a cambiarlo

in quanto ognuno e’…cio’ che e’

senza far finta d’esser altro

anche quando leggendo parole sacre

si puo’ sentire quasi quasi cosi’ simile

da ergersi a padrone di sapienza

ad ancor piu’ grave di sacralita’

sentendosi tanto amici di Dio

da dimenticare d’esser umani

e quindi non vicini affatto a lui

cosi’ portatore d’uguaglianza…

  (336)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag