Una corsa…

Quanto correre inutile

in quella forzata costruzione

che ti rende distratto di te

mentre costruisci illusioni

mentre in ogni mattone neghi te stesso

mentre passa una vita intera

nello svanire poi…d’ogni istante

non considerando il tuo valore

che devi imparare per valutare

…un cammino sempre in salita

nella fatica d’esistere omologato

copia d’un personaggio lontano da te

dove non puoi riposarti nemmeno

perche’ lo costruisci ogni giorno

perche’ ti svendi per ignorare ancora

perche’ l’amore di te non c’e’ mai stato.

Hai dato solo scintille di scorza

in quella superficie mai vera

incapace d’esser davvero degno

solo di te stesso per quel che sei

in un giudizio di prospettive

d’un quadro dai colori da guardare

d’un insieme che devi interpretare

unificato al senso tuo personale

nella bellezza dell’assieme rimandato

mentre l’ultima pennellata lo rende unico

proprio perche’ e’ solo tua l’elezione

ammirando il vero significato

a prescindere dalla negazione prospettata

che non rende giustizia al tuo capolavoro…

 

  (282)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag