Quasi umani…

Sono venuti a trovarmi

…due gabbiani curiosi

quasi umani di pensieri

con quella strana maniera

…di guardarmi negli occhi

per trasmettere qualcosa.

Uno ha il manto piumoso candido

l’altro e’ ingrigito di colore

in un essere forse insieme coppia

…arricchiti dalla loro fedelta’

anche vicino all’uomo sconosciuto

che neanche conosce il senso dell’amore.

Lasciano impronte a triangolo

che il passo segna sul bagnato

con la passeggiata mattutina

che si conclude presto con un volo

quando aperte ali gigantesche

sorvolano giocando il mare.

Girano e girano vorticosamente

incontrando i raggi del sole

che rende luccicose le ali aperte

mentre incontrano la liberta’

nel vento che pare felice

d’accogliere tanta vibrante gioia

di quella felicita’ liberata

…in ogni mosso d’ali

per poi rendere lo spazio aperto

il luogo a cui render omaggio

nella beatitudine d’istanti sacri

espressione di campo libero…

 

  (238)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag