Rivive…

La spiaggia…rivive

con la natura sua

fatta di spazialita’

che l’animo s’apre

a riprender dal rullio

quella simbiosi elettiva

con se stesso che non s’affoga.

Ombrelloni vanno a riposar

nel lungo inverno di sonno

quasi piangenti di buio

dopo tanta vita accolta

nel variegato di colore

che puo’ essere solo estate.

Rientrano a casa

anche gli ombrelloni

tristi un po’ della dipartita

di vite occluse dai bisogni

nel procurarsi la sopravvivenza.

Rimane cosi’ spoglio

il paese invaso di varieta’

di rabbie irrisolte delle genti

che non hanno nella vacanza

appianato le proprie divergenze

ritornando ai luoghi soliti

che l’accolgono nel sempre uguale

che neanche il riposo e la quiete

sono riuscite a dileguare.

Tutto riprende il suo corso

nella sorpresa d’un anno da passare

con cio’ che esso ad ognuno portera’…

 

  (250)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag