Piera…

Giunco strattonato

dal vento del tempo

nel quale trovare equilibrio

affinche’ una vita abbia senso

affinche’ un dolore non distrugga

affinche’ la natura dia Amore.

Giunco che s’espande

nella solida sua flessibilita’

che lo fa saldo e forte

nei sapori della conoscenza

aspettando il vento amico

mentre l’odore di vita e’ li’

…ad esser maestro e voce

nel silenzio sovrano del Tutto

in totale arresa al vibrato

d’ogni intenso suo movimento.

Giunco che soffre

di fronte al non sapere essere

cio’ che il destino ha disegnato

in un alito che porta Amore

mentre la natura lo forgia

forte…saldo…eppure flessibile assai

mentre si salva da solo

poiche’ preparato al dolore

…riconosce nel suo sguardo

il gusto dell’ameno spazio

mai ristretto…mai limitato

raggiungibile da una carezza

di quel vento che vibra ed ha voce

mentre vive nel sempre d’eterno…

 

  (372)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag