Man mano…

Arrivare ad un dunque

famelico nei perche’

…intrecciati e poi dipanati

lungo il mio salire incontro

al cio’ che mi riserva

…il presente d’ogni attimo.

E’ cio’ che gusto appieno

con la felicita’ d’un moto

che incontro ad ogni passo

…man mano che riempio spazio

…man mano che soddisfo il cuore

con quegli amici invisibili

che guidano i miei passi

mentre ascolto ampliante

cio’ che mi annovera di densita’

…paga e…accomodata

mentre mi riposo solo un momento

giusto il tempo di coordinare

cio’ che sento di raccolto

perche’ lungo il cammino vedo fuori

e poi…colori e poi…frusciante alito

d’una vita che e’ meraviglia

negli incastri che sono costruttivi

in quel che oggi posso dire

con l’umilta’ d’un viaggiatore

che viaggia dentro il cospetto

d’una grata emanazione dentro

anche se ogni sasso e’ parso ostacolo

anche se ogni dolore e’ parso inutile

mentre non e’ affatto cosi’

…c’e’ oltre di me.

 

 

  (290)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag