Un simbolismo astruso…

Un simbolismo non e’ simbolo

in un certo di sua rappresentazione

che “rappresenta” poi…. inverosimilmente

un’evento cosi’…divisivo e non condiviso

per cio’ che dovrebbe essere realmente.

Persone che mai si ricordano che esisti

persone che sanno solo indicare

persone che non recepiscono altro che ego

…non le senti mai

sono perse nel proprio gioco di vita

creando solo una finta appartenenza di sapore

…amaro…sleale…lontano…povero

eppure sono a fare milioni di messaggi

di un natale cosi’ avveniristico…che non c’e’.

Quando si condivide il cammino sempre prova

si e’ partecipativi d’ogni sottile afferrato

con un’amorevolezza che densa e’ essa…simbolo

simbolo di condivisione…percorso…similitudine

in un confronto leale con gli aspetti comuni

d’appartenere tutti al modo di vita nel dolore e nella gioia.

Simbolismo rimane la festa di odore finzione

che non rappresenta mai il vero dolore o la vera gioia

specie in periodo storico di pandemia estesa

nel dover invero unire nella verita’ il mondo

e…recitano fino allo sfinimento

cio’ che non sono e saranno mai

quei cosi’ detti buoni e perbenisti

che elargiscono il nulla a cui appartengono.

Non farsi domande e’ proprio oltraggio

per coloro che sentono un simbolo diversamente

forse…sognando…un connubio diverso

che non sia la divisione…lo strumentalizzo

la guerra di opinione…la scorrettezza politica

il denaro idealizzato…il “bussines” da augurarsi

nel perbenismo che squalifica l’umano.

I bimbi aspettano il domani proprio

costruito da chi ama davvero il simbolo

…quello del futuro agognato

…quello dell’amore che unisce

…quello della gratuita speranza

…quello del sogno d’ogni anima

…quello dei cari stretti tra loro

…quello dei disegni di luce

…quello del risveglio improvviso

e…come una qualsiasi essenza sia il sogno

d’una nascita improvvisa di solo amore!

 

 

  (418)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag