Che scuola!

Carrellata di sguardo

nel sapere…il dopo…vicino

senza poter che…aspettare

nel non poter muovere

…nessuna pedina

che e’ li’…a sfidarti

quasi beffando la pazienza

…di non pensare

…di non credere

che…invece sai che…succedera’

quel futuro che deve percorrere

…il presente che e’ ora

senza muovere un dito

perche’ ci credi talmente

e…ci pensi talmente

che te ne accorgi a distanza

arrecandoti l’inutile apparente

che e’ solo rispondente ad impazienza.

Che scuola e’…percorrere

il presente privandolo di gioia

piegato dall’ansia assassina

che ruba la facolta’ d’anima

prospera solo di certezza

nella sapienza del sapere sicuro

che l’anima risponde sempre all’appello

quando crei la magia

…di credere a priori

comunque e dovunque nel cio’ che meriti

e…meriti per te stesso.

L’unica giustizia e’…non pensare…

 

  (478)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag