All’invidia…

L’invidia e’ atroce

specie quando evidenzia

…la propria ignoranza

…la propria forza

…la propria ingordigia

derivante ognuna da…incapacita’

quella del profondo non esistere.

E’ giudicante l’invidia

quasi a dimostrare la mancanza

di criteri solidi di paragone

che affondano e precipitano

nella voragine di se stessi

semmai si fosse mai individuata

la ferita primaria dell’esser umani

mai amati e mai fruitori d’amore.

Si pensa sempre “all’altro”

quasi questo fosse responsabile

di tanto di…quel mancato

che piu’ s’avvicina la morte

piu’ diventa odio verso il prossimo

contando il danaro accumulato

per vantarsi d’essere “qualcuno”

dinnanzi a chi invece arranca

per esser dignita’ ugualmente.

Padrone d’editti bacati

che scoprono una falla interiore

d’esser stato pure usato senza sosta

come pedina e mai come creatore

d’un mondo amabile senza l’invidioso

che arreca solo danno e mai lustro…

 

  (248)

One thought on “All’invidia…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag