Di non volere…

Aggrappati di…compiacimento

indi…potersi definire

indi…potersi ubicare

in quello spazio del tempo

atto ad esser fermo…dalla volonta’

di…non volere…assolutamente

staccare se stessi dal dolore

distanziandolo per l’illusione

d’una vicissitudine marcata

da un bisogno che costringe

alla ferita di mai rimargino

quella realta’ che…affossa

l’istinto di voler invece…vivere

che a volte e’ forviante d’amore

quello che…s’impara nel crescere

quello che…s’evidenzia prepotente

proprio perche’ il tempo presente

e’ cio’ che…contiene tutto

e’ cio’ che…vivi davvero.

Nessuno ha mai visto il tempo

e…nessuno lo puo’ misurare

in quanto non esiste che l’inganno

definendolo…illusione

perche’ niente e’ come sembra

sono le illusioni ad arrecarci sofferenza

in quell’apparenza che spesso inganna.

Il tempo e’ costruzione della mente

che classifica tutto in…prima o…dopo

…in quella gabbia temporale

dalla quale …non si puo’ evadere

anzi…non si vuole.

 

 

 

 

  (248)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag