Amica triste…

Sconquassata dentro

e’ l’immagine riduttiva

…d’anima pellegrina

affamata di quell’emozione

…garanzia d’interiorita’

…garanzia di vitalita’

sovrana nella sua interezza.

E’ il dolore di vivere

taciuto e tenuto a bada

per troppo tempo

nel disfacimento d’ora

evidente dallo sguardo

che…non ha nessun guizzo

che…non ha nessun luccichio

perduto nella nebbia dell’istinto

quando volare era liberta’

quando vivere era amore.

Amarsi e’ l’antidoto

a quel disfacimento di tempo

ora…misura di forzatura

ora…misura di dolore

nel non ricordo della spensieratezza

dov’era vita ogni sussurro

dov’era vita ogni approcciarsi

dov’era vita ogni evidente sorriso.

Svegliati ora…cara fanciulla

rincorri la vita che ora e’ in te

percorri la via della gioia

ricordati della tua unicita’

con la leggerezza dei richiami

nell’eco del tuo accondiscendere…

 

 

 

  (192)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag