Paradisiaco…

Infinito paradisiaco

nell’amor che s’espande

allorquando si sa vederlo

e poi…sentirlo cosi’…infilato

come tutto cio’ fosse un ‘idillio

a cui aggrapparti di consistenza

in virtu’ di un’ascoltare

quell’infinito che raccogli d’attimo

nella fortuna di poterlo fare

per quella predisposizione donata

nell’assoluta sua potenza

di cantare sottovoce…piano

una melodia cosi’ singolare

che s’inerpica tra il tempo e lo spazio

mentre il luogo ti corrisponde

sciogliendo ancora ed ancora

i cumuli d’inutilita’ da schiacciare

con quella prontezza d’animo

che ti fa sentire vivo tra tanti morti

mentre il sussurro d’anima

accende la luce dentro con tenerezza

d’una certezza che riconosci

con una dimestichezza fatta d’antico

che ti sorregge umilmente mentre sei

E…sei nel tuo ideale di paradiso

dove esprimere non ha piu’ senso

poiche’ senti il canto d’anima

teneramente e dolcissimamente immune

d’ogni residuo di te stesso

che comprova quel che sei davvero…

 

 

  (254)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag