Mentre…ti vivi…

S’insegue il ritmo sottile

di tutto cio’ che e’ visionato

in ogni approccio vero

con la faccenda vita appartenente

non nell’apparenza d’un copione

…imparato come legge umana

che…alla fin fine non assolve nulla

se non perdere contatto con te stesso

nel complicato d’ogni storia

raccontata e vissuta con la negazione

di tutto cio’ che e’ a disposizione.

Quanto patrimonio azzerato

con la pretesa assurda della vita

creata per quel che e’…occasione

vissuta per quel che e’…cammino

nel poliedrico individuato

nella morte azzerante come mai

quando non hai compreso l’unicita’

di quella liberta’ d’essere…cio’ che e’

di quella orgogliosita’ d’essere…cio’ che e’

mentre ti vivi morendo

ed invece muori per poter vivere

in quel…cio’ che e’…cosi’ fascinoso

intriso di saggia accondiscendenza

accettando il respiro dell’impercettibile

dove si svela il mistero arcano

d’un mondo cosi’ vicino a te

che viene deprivato d’essenza sua

mentre conta il tuo afferrare il “quid”

sapendo dentro…cio’ che e’…

 

 

  (150)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag