Il vento…

Il vento…forte

sembra assorbire

persino i pensieri

che…volano via

nel vortice d’aria

che sembra infuriata

mentre pigolii costanti

sono nel risveglio

la costante d’una certezza

che il mondo…si desta.

Le cime d’alberi

s’impennano di rafficoso

quasi piegando maesta’

nell’inchino galante

che si prostra d’impatto

nel dimenante mosso

che persino il mare…segna

nel rabbioso modo di fare

cosi’ distante da pace

quasi dimenticata al gancio

…di possibilita’ valide

dentro uno strano divenire

che segue l’andazzo del vento.

Si perde cosi’ anche il sonno

cosi’ disturbato dal lontano

mentre s’aggiusta di perche’

che…davvero non riesci a capire

nel vento d’una testa matta

dove c’e’ tutto il vortice insensato

di stranezza che…rimbomba…

 

  (164)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag