Il rintocco…

Il rintocco del tempo

che…corre di lancette

scava dentro il reale

d’un percorso che fai

scandito da regole astratte

mentre vivi per poi morire

in un tempo vicino o lontano

a secondo della carica personale

nel desiderio mai esaudito

d’un eternita’ che e’…li’

e…c’appartiene in toto

quell’idea della fine

nella paura che arriva

per quel distacco…ancora distacco

che ci rende uguaglianza

proprio per quanto c’appartiene.

La prigionia d’esser a forza

…qualcosa o qualcuno

ci porta a sciupare ogni volta

quel vento di noi cosi’ libero

che lo sfuggiamo ogni volta

per la bellezza d’esser attaccati

come calamite ad un polo

…alla restrizione d’un esser per…

…alla bugia di mai poter essere

per l’idea che ci siamo costruiti

…di misurarci di concretezza

alla quale ci polarizziamo

in uno  “pesudo” equilibrio

che ci arreca solo disastro…

 

 

  (167)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag