Irraggiungibile…

Il vicino che sembra

…quell’irraggiungibile

cosi’ lontano da te

che realmente ti riempie

proprio perche’ lo senti.

Il vicino che e’

…quell’irraggiungibile

cosi’ parloso di muto

cosi’ pieno e vuoto

che…si compensa da solo

per la magia d’attimo

che…non inseguito

appare cosi’…chiaramente

come circondasse vivo

la morte del plausibile

che vive di possibilita’

quando la spinta interiore

riesce a far apparire la circostanza

d’una comprensione diversa

nel nascosto che si svela

che sempre tacitamente lo sai

per quella strana coincidenza

che la vita ogni tanto e’

quando devono sintonizzarsi

forze equilibratrici d’abbandono

specie quando si combattono

nel non capire i giochi strani

d’un sapere cio’ che non capisci

accettando lo spiegarsi d’eventi

con la misura del cuore…

 

 

 

  (242)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag