“La festa”…

Le case…si riempiono

di fatiscenti luci colorate

che sembrano simboleggiare

la “festa” di quelle famiglie

che…nell’accensione di stelle

diventano nel singolo d’ognuno

bambini proiettati all’indietro.

S’ascoltano racconti d’un tempo

quando il valore di…”insieme”

…era gioia e purezza

d’innocenza perduta oggi

…nell’aver misurato la vita

…nell’averla pesata ben bene

e…rimarcare solo di piu’

una realta’ di fame universale.

E’ singolarmente una constatazione

…di vuoto interiore

che neanche “la festa” riesce a riempire

perche’ la lezione imparata da ognuno

e’ ben a mente d’incassi ed ammanchi

che dentro ognuno scavano vuoto

che fuoriesce esplosivo di malinconia

di aver fatto bilanci sapendo quanto

…mai…si devono fare

poiche’ il gusto di cio’ che volevi per te

mai combacia col porto finale.

La prossima vita…la prossima volta

si’…la prossima volta saro’ piu’ bravo

perche’ ho imparato che sempre

si deve usare quei sogni e…farli propri.

La prossima volta…la prossima vita!

 

 

 

  (302)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag