Chissa’…

Chissa’…che pensa

e…se pensa

quel solitario abitante

della barchetta bianca

in mezzo al mare

che ora…non c’e’ piu’

quasi che forse…chissa’

era la proiezione di mie domande

perche’ pensavo che…penso troppo

e qui…davanti alla pace

d’un infinito accogliente

e’ proprio…sprecare energia

la confabulazione sinaptica

d’una filosofia cosi’ presente

nel chiedersi le medesime istanze

che…da secoli e secoli

appartengono al nostro bagaglio

che…a volte…lo appesantiamo noi

sempre per quel sottile perche’

di…non sapere godere dell’attimo.

E’ crescente davvero dentro

quella comunione altra

che…rende felice d’emozione

bastante a colmare quel bisogno

…d’arrendersi a se stessi

e…di fermarsi a riposare

mentre l’emozione e’ cosi’ palpabile…

 

 

  (282)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag