Afferrabile…

Casette piccine contornano

…qua e la’ sparse

il molto verde…lontano

allungato sulle montagne

che diventano cosi’

talmente piccine da sparire

per quanta distanza c’e’

tra loro…me…e…il mare.

La linea scoscesa

e’ dolce di possenti richiami

sparsi in valli amene

ricchi d’alberi e profumi

nel fruscio di ruscelli

che…percorrono di pieno

il brullo ampio costeggiato.

Il mare ci lega da lontano

nel suo correre di blu

quando vento e’ deviante

nelle onde che s’inseguono di brezza

…quasi carezza lieve

che si accosta al mio viso

nel persino…d’attimo

che…una farfallina allegra

scherzosa di volante leggerezza

e’ accanto al mio respiro

…inebriato dal profumo

mentre si scosta dal fiore succhiato

per venirmi incontro invisibile quasi

e…metto il mio sguardo al suo servizio

e…vedo l’oltre dell’oltre afferrabile…

 

 

  (195)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag