All’orizzonte…

All’orizzonte…sbiadito ancora

c’e’ la striscia del giorno

quello nuovo d’arrivare

mentre tutto ancora tace

persino nel fragore del mare

sedato…nella mancanza di flusso

quando decide il giorno d’essere

quella mancanza o quella pienezza

d’obiettivi stabiliti da altro.

Il sole cerca di sorgere

aggrovigliato da nuvole

ai bordi lucenti di luce pronta

per essere gusto del suo esplodere

nei doni a lui da prodigare.

All’orizzonte…sbiadito ancora

c’e’ quella striscia strana

quasi che appende a ganci trasparenti

…il divenire del momento incerto

quando si chetano le attese

nella pace non piu’ nello spasmo

per l’illusione di possedere dentro

…risposte che devono arrivare

per aver accettato quella naturalezza

quando le  cose accadono da sole

nella stranezza d’una maturazione

che l’interiorita’ e’ lievito

mentre cresce cosi’ l’alternanza

tra cio’ che dovra’ essere comunque…

 

  (142)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag