Il Gianduiotto…

La pena stamane

è per chi non apre

…spalancandole

le porte del cuore

quando ciò è…amare

di quella dolcezza interiore

che sembra come un cioccolattino

…quel gianduiotto prelibato

che invade di gusto

che…assapori lento

quasi a volerne godere di più.

Ecco se dovessi paragonare

il gusto d’amare è così

una prelibatezza d’intenditore

che piano e piano

scioglie in te le barriere

…quella paura d’essere perdente

…quella paura d’investire su di te

perchè amare è

…investire su se stessi

…sconfiggere i limiti

…aprirsi a soffrire

…prendere per dare.

Quanta paura d’amare

quanti pensieri inutili

quanti divieti assurdi.

E’ solo l’unico premio

e…ce l’insegna ogni creatura

…dai fiori al cielo

ma…l’essere umano ha paura.

La paura di visionare

quanto bisogno c’è in noi

…d’una carezza

come un diamante nascosto

si fugge dalla condivisione

quasi che fosse il limite

quasi che fosse prigione

ma se due libertà

visionano che si può

…nell’amore

non perdere la propria individualità

non dare per scontato nulla

si può viverlo questo regalo.

E’ un regalo della vita

poter esprimere tutto il bisogno

senza sentirsi perdenti

ma vittoriosi d’essere invasi

da una dolcezza che fa bene

…si diventa migliori

nell’esprimere la propria umanità

che è colma di volere

che è colma di emozione

che è colma di passionalità

e le carezze…e i baci

e…tutto il resto

è solo la più soffice morbidezza

che si può raccogliere per sè

attraverso la gioia della condivisione.

  (833)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag