Allungata…

L’isola nella sua forma

…allungata verso l’infinito

sembra incutere fierezza

dentro la sua pienezza

nell’abbandono accondisceso

all’imperseverare costante

di vento e spuma intorno

a quasi cingere

come un regalo omaggio

…la solezza che rimanda

così sola lì…in mezzo al mare.

Sceglie la sua tipicità

ogni volta che…salda di sè

…è lì a ricordare

la selvaggità imperante

del corredo boschivo

che l’invade di secolarità.

Ricca d’ombra è la sua terra

dove solo gabbiani ergono

…la casa degli incontri

…la casa di nidi affollati

che schiudono le uova

…nella pace dell’amore

col fragor di onde alte

che tentano…ogni volta

di amare la sua natura

…di libertà infinita

che emana lì…da sola

in mezzo al mare sè profondo

che le cinge il corpo

e…l’ama d’infinito… (335)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag