Non ti scordar di me…

Raggi che filtrano

…attraverso nubi

sembrano cartolina

quelle del…non ti scordar

e…non ti scordar di tanto

di quanto sei …l’unicità

di quanto sei…l’emozione

di quanto sei…d’amore

e come non dimenticare mai

…i flash di gioia

rispetto a quelli del dolore

che pur rende crescita gigantesca

nella privazione del sorriso

nella privazione della libertà

quando rendono la prigione

nelle ragnatele invisibili

di cui…tante volte

…sei stata avvolta.

Invisibile…tagliente e togliente

fa parte del lontano

oggi mi cibo di quello poggiante

su di una superficie interiore

che sembra nella trasparenza

…neanche vedibile

ma rimane invece la ricchezza

d’una cartolina ben colorata

con raggi di sole laser

che arrivano a scoppiare quasi

dentro il senso d’infinito

che penetra d’inchiostro scritto

con la penna d’emozione…

  (1015)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag