L’inciviltà…

I pensieri scorrenti

su un treno che corre

attraverso il vetro bagnato

grondante di trasudo

nell’aria calda e azzeccosa

che un condizionatore

mal funzionante rimanda

in un treno…sporco dell’uomo

tra la polvere che riga

il paesaggio corrente.

L’incuria umana

nel trattare le genti

come fossero cose

è…l’inciviltà

d’un modo di fare.

Paghi un biglietto

per andare altrove

e…sei accolto

dalla bambagia di sporco.

Dovunque ti giri

sembra che la pochezza

dell’umano trasporto

s’attacchi su te

oltre a quella di cui

…potenzialmente ognuno

è intriso.

E’ l’abbandono dell’uomo

…all’uomo

e ciò è inciviltà

che siccome ci appartiene

forse ci sfiora di meno…

  (1744)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag