Due…qualsiasi due…

Due amiche

sedute sugli scalini

innanzi al mare

parlano e parlano.

Sembriamo proprio

due che…innanzi al mare

intessendo discorsi seri

si riprendono identità.

Ognuna senza età nè tempo

assaporando il gusto

di capirsi…anche se non parliamo

in quella unione d’intenti

sognando d’esser favola

in un volersi bene eterno.

Non si può appartenere

alla grettezza dell’umano

nè dirsi che siamo specie rara

perchè ognuno dovrebbe essere così

…amore e basta.

Lei è cresciuta tanto

ed io faccio la sua mamma

senza corpo ma con il cuore

e…la grandezza di luminosità

ci rende davvero oltre misura

come l’umano che protegge

come l’umano senza ovvietà

quando non c’è finalità gretta

nè egoismo ma altruismo

in quel voler ognuno per l’altro

ciò che è il desiderare ciò che

la saggezza guida nel cuore…

  (1106)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag