Nel tanto che c’è…

La lucentezza d’argento

…di primo mattino

nel vento frescura

che muove la danza

sembra nelle onde

…la pacatezza.

Nelle onde…traspare

anche se increspate

da vento ch’arriccia

il dondolio del ritmo

…uguale e dolcissimo

si perde dal troppo

…nel tanto che c’è.

Dall’orizzonte lontano

lo specchio d’un raggio

colpisce la barca

che è lì solitaria

accecando di colpo

come fosse…d’improvviso

il trasportar di te

in quel riflesso segnale

…l’occhiolino burlesco

d’un sole amico

che nel sorgere t’adocchia

e…birichino di gioco

ti dice buongiorno

in una maniera diversa

ti regala un sorriso

che d’improvviso s’affaccia

donando sole anche al viso…

  (380)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag