La penna…

Io non vorrei

che il mio scrivere

fosse pensato come

…una santaria che dico

essendo io solo umana

senza vincoli d’appartenenza

ma…la mia penna

che tante e troppo spesso

…scrive da sola

è come fosse spinta ad essere

…un semplice modo di dire

pensieri ed emozioni.

Mi arrabbio tante e troppe volte

quando mi trasporto

dove non dovrei andare

dove non sarebbe saggio

dove non mi blocca nulla

ma sempre…anche nel reale

…dico ciò che penso

senza calcolare…se

senza misurare…cosa

così…nella libertà assoluta

che mi porta ad essere me.

Scusatemi se tocco il non piacente

ma spero che avete un pò capito

chi emerge dalle parole

che a volte…troppe mi sembra

…non conoscere

eppure sono io…la solita Gianda

che vi “ammorba” e vi tiene compagnia

con la singolarità d’una sola penna…

  (1649)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag