Il gabbiano ha deciso…

Il gabbiano ferito

…ha deciso di morire

come abbandonato

sulla distesa spiaggiosa

…non può più volare

e…si lascia andare.

I suoi pensieri sono

…per la gloria d’un volo

ancora irto dentro

e…l’apertura d’ali

così aperta se…lo sfiori

ma…è incapace di volontà

senza più desiderio di vita.

Morirà così…su una spiaggia

nel frastuono di onde conosciute

inghiottito forse dal mare

stanotte…quando lambirà

il suo corpo spento a vita

portandolo nel suo fondo

preda di pesci divoratori.

Resterà di lui il simbolo

d’un animalità regale

nelle immagini di potenza

quand’era forte e saldo

come un umano si spegne

nella vecchiaia abbandonato

quando non servi più

e sei solo e…di peso a chi

nemmeno ricorda ciò che si è porto

nel tempo del volo ardito…

…come oggi il gabbiano

nel tempo del profuso ad oltranza

…come oggi il vecchio d’uomo

insieme al depositato dimenticato

…uguali all’inutile diventati.

nel sempre e triste addio

…che li accomuna nell’uguaglianza.

  (967)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag