Nello svegliato…

Cominciano i cinguettii

…quelli del buongiorno

timidi di vocio

ad uno ad uno di gorgheggi

quasi che l’inizio d’una giornata

bagnata dalla pioggia

renda soffuso il canto

superato dal ticchettio piovoso

che fà da sottofondo

al buongiorno bagnato.

Il buio è ancora lì

sospeso nel divenire

avvolgente ancora di mistero

il sonno di chi ancora dorme

abbandonato nella bambagia

quando s’appiattisce tutto

e si diventa umani

quasi riprendendo possesso

dell’individualità profonda

che ti rende tanta fragilità

quando nel sonno profondo

si abbandonano identità forzate

che al risveglio schiaffeggiano

nel sonoro del catapultarsi

in un nuovo giorno da recita.

Gesti usuali iniziano così

nel giorno che si veste

nel giorno che t’accoglie

povero uomo che…da bambino

nello svegliarsi diventa adulto…

  (299)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag