La distesa di te…

L’assuefarsi attendere

che risplenda interiorità

nel viaggiare oltre te

nel prendere consapevolezza

nei passi…nei respiri

nei pensieri…nei sogni

è…la distesa di te

come quando guardando

le note di te concerto

si inseguono di preciso

mentre passano secoli

e sono secoli di abbandoni

e sono secoli di guerre

e sono secoli di maschere

come uscire e…entrare nel tempo

che viene carrellato dentro

bagnato di costante pioggia

che…oltre a lavare terra

lava in te quella finta vita

per risorgere decisa

in quel finalmente “io voglio”

in quel finalmente “io amo”.

Combatter anima

mentre quel dono unico

trapassa di fulmine saetta

la nebbia del prima

che diventa poi…ora.

e ora…desti te stesso

nella vita che t’assale

e…gli corri incontro… (1162)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag