Io stessa…

La mia tana rifugio

è dove apro la favola

d’una spazialità immensa

che rende il chiuso

…apertura.

E’ come se una chiave

…invisibile maniera d’essere

è lì che rende

…infinitezza.

E’ un’infinitezza d’una prospettiva

diversa dall’uso comune

…di sconfinare

nel mondo d’emozione

dove trasportata da onda

è …energia che si propaga

e…và dove vuole che sia

nella libertà d’essere

…io stessa…libertà.

E’ libertà d’inseguire

il volo dentro il fatato

come una sofficità ebbrezza

che non è ubriachezza

ma solo consapevolezza

di esistere…libera…come volo

ascoltando il fruscio del vento

in quello scroscio d’amore

che m’accarezza anche qui

al chiuso d’un rifugio

che è la casa…che è muri

che è cose…che è vera di vita…

  (392)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag