Stamane…

Uccellini festosi

nella gaiezza del risveglio

cominciano a concertare

con le ugole allegre

d’un freddo attutito

d’un tempo pazzo di variabile

che dal gelo siberiano

sta invece regalando ora

…aria mite di primavera

dove l’umore ballerino

così bersagliato dal clima

regge a stento di nervoso

quando comunque

quel freddo è stato violento

e…nel nostro sud

disabitudine esistenziale.

Quello che più colpisce

è il gelo delle anime

quando quel disuso costante

congela la sua natura

ghiacciata dal freddo interiore

che è il malanno più diffuso

nella guerra per campare

che invece d’avvicinare l’umanità

…la divide sempre più

nell’incoerenza totale

di portare il peso della vita

…distratta e scappante.

Fugge da dentro i corpi

come fosse quello il destino

non la scelta dei richiami

che sembrano trasparenze

…mai raccolte

scansate … solo scansate…

  (622)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag