La festa…

Infinito d’emozione

nella spazialità grandiosa

d’ascoltare singulto felice

d’appartenere al creato

imbandito a festa

come la mia festa

personale d’abbraccio

e baci…e carezze

ed effluvio di me

dentro l’invisibilità

così palesata.

Gigante è l’ampiezza

come superiore d’altezzosità

che non s’inchina

nel regnare così incastrato

proprio perchè è

…quella priorità espansosa

di porto apparentemente inutile

che invece insegna solo

…ad aprire l’anima.

Infinito della mia gioia

sono io a rimaner muta

mentre tu mi porti per mano

a scoprire quanto è bello

questo tutto rassicurante

che è rappresentato da meraviglia.

Grazie, è l’unica parola

d’esser così fortunata

mentre tu…m’abbracci

ed io lo sento…

  (724)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag