La povertà…


La povertà dell’origine

è quel puntino di noi

quando non eravamo

…che nulla.

Nei sogni a volte

si afferra la dimensione

di questo incubo

che sembra ghiacciare

al risveglio

nel rendersi conto

che sei…ci sei

ma chi sei uomo

costruito così malamente

con tutte quelle patine

che tolgono l’essenza

rendendo l’uguale

…effemerita’

…stoltezza

e…fughe per non andare mai

…dove veramente si vuole

inventandosi vite e mete

che sono costruzione

d’un uomo così solo

perso dietro se’

non sapendo nemmeno

quanto finto è…sopravvivere

come perdendo contatto

col vero se’…splendido se’

abbandonato e mal usato

senza capire…senza aprirsi…

  (399)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag