Come calpestio…

Il sole inondante

accarezza di luce

rimpostando l’umore

che così…nel tuffo

d’uno specchio natura

è il toccasana interiore.

S’apre di flusso

l’ombra appannante

che rende il riflusso

solo nubi lontane

nella prevalenza dentro

d’altra luce di te.

E’ una constatazione

vedere le ombre scostate

come passeggere disturbanti

d’un percorso in salita

che quando ascolti anima

sembra l’allontanamento fugace

di prerogative mentali

che nulla hanno a che fare

nonostante la fatica ardimentosa

con ciò che è lì a chiamare.

Nel calpestio che hai udito

c’è il tramestio che scalpita

come fosse un cavallo domato

dopo sforzi e lavoro d’amore

per porgere proprio al ritroso

…d’ogni scoperta d’amore

la forza che porge comunque

quell’anima che avevi tentato

d’appendere al gancio dimenticato… (599)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag