Da Stoccarda…

Una voce senza volto

…parla con l’anima

non con la mente

perchè è ciò che vibra

nei toni di profondità

delle tematiche vita.

Una voce senza volto

…così italiana dentro

che parlarci sembra

…il legame Italia

mai spezzato…mai

mentre la vita è passata

con lo sguardo d’emigrante

sempre glorioso dell’origine.

Loro…quelli lontani

sono il simbolo della vivezza

quella d’una terra così bella

…dove nacquero un giorno

…dove tornano con gioia

…dove è rimasta l’anima.

Quanta solitudine io ascolto

in quel dialogo italiano

così intriso di non detto

nascosto dietro troppi ricordi

nell’infanzia così lontana

nelle fami vere di futuro

nel distacco di cordoni

c’è la voglia d’esserci.

Grazie voce amica

mi hai insegnato un altro amore

…quello incondizionato

per la propria terra.

 

  (708)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag