A me…

E’ un virtuale “a me” che forse non si è capito vista la sede di estrinsecazione fortuita d’intento diverso che regge coloro i quali, si comportano da fuggiaschi, anche amando più dell’altro. Non vi è mai capitato di sentire il cuore parlare in codesta maniera? E’ un cuore speciale che cerca di fermare il proprio sentire nelle parole ed è, una risposta ,all’altra parte…”a te”.? Grazie

 

Nel mio cuore ci sei

con tutta l’anima mia

sei ciò che voglio per me

in un egoismo che tocco

e che mi fa combattere te

perchè la mia libertà sei tu

e prima …la mia libertà ero io.

Ecco perchè fuggo apparentemente

di quella verità che non accetto

io ch’ero libero ora sono prigioniero

per quanto ti amo più di me

e voglio donarti di più di me

e voglio amarti più del mio egoismo.

Io voglio sentirti così

nel petalo di carezza che sei

nel sorriso di me che t’illumina

nelle carni che non arrivano a rendere

questo immenso che è in me

e che dolcissimamente mi avvince

nella tua consistenza d’anima

io trovo la mia anima

io trovo il mio chiederti amore

di cui…per cui…io penso.

E ti penso e ti sogno e mi manchi

quanto più non ci sei

io mi riprovo che t’amo

io mi privo di te che t’amo

e ogni volta…e ogni giorno…e sempre

la risposta che mi dà è simile

…io ti voglio anima mia. (841)

2 thoughts on “A me…

  1. Un giorno un dio un po burlone volle fare un omaggio alle sue creature….volle donargli il cuore. Iniziarono ad usarlo ma senza le istruzioni, cos

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag