Mia proprio…

Una riflessione proprio mia

è questa frase ascoltata

diretta al mio capovolgere

l’assetto e consistenza della casa.

Ma che devi sposarti?

No…non devo sposare nessuno

…ma me stessa sì

e l’avrei voluta dare la risposta

che esisto per me solo io.

Sposo me stessa

…vivo per me

…scrivo per me

…penso per me

senza che ciò faccia del male

…a chicchessia!

Poi se rendo… a me stessa

quella pace è doveroso

per quel compito avuto

d’esser qui…al mondo

d’esser qui…degna di carpire

il senso profondo d’esistere

come il più grande impegno

senza occludere possibilità

d’un miglioramento anche esteriore

dove posso dirmi d’aver dato

e preso e avuto e porto e creato

tutto ciò che resterà di me

d’una anima che tenta ogni volta

di accrescere un patrimonio

non di cellule ma d’esistenza vera…

  (439)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag