Avari…

Ubriachi d’umanità

in quel perdere contatto

con una spiritualità sacra

che sempre corteggia

come un pazzo innamorato

le strane circostanze

che il regaloso d’anima

trascina nelle scie

che si delineano come vere

quando le vedi incontro a te

sbalzanti…incorregibili

inafferrabili…vere.

Segui il contorno

nella fantasia dei sogni

portatori di vissuto

così riempiti di simbiosi

con le parti di te chiuse

con le mille ottenebrate distese

dove avevi smesso d’andare

per non osare sognare

per non osare nemmeno credere

a quella tua persona strana

che non riconosci ed è te…

Delittuoso vivere senza appoggio

neanche nella perdita di conoscenza

dentro una disillusa credenza

di quanto non meriteresti amore

perchè così è la legge umana

…avara di dono

…avara di amore.

  (360)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag