Così volontà…

Il guardare costante

…del castello maniero

è custodito nel tempo

da mura di solido fatte

quasi che…quella saldezza

fosse proprio la sua forza

che lo regge così nel perpetuo

d’un compito nato con lui

fin dalla prima pietra

d’un progetto fatto dall’uomo

…per l’uomo.

L’ergersi così volontà

ancor pieno di sè

è l’orgoglio del suo esserci

è partecipazione di forma

misurabile nell’essenza.

L’ergersi è custodire

come fosse pensante non simbolo

che riesce al suo pieno di sè

dare e dare altro di sè

vivere e vivere altro di sè

nell’essere c’è quella consistenza

visibile ed invisibile

per ciò che conosciamo o ignoriamo

d’una storia fantastica

che attraversa il tempo e poi lo supera

perchè è più longevo di noi

lui…il castello

nei morti e nei vivi

c’è lui che è sempre lì…

  (557)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag