Infinito rinunciato…

Le malattie dell’anima

sono le più insidiose trappole

che l’umano crea inconsapevole

perchè non conosce i misteri

che sono infiniti e regnanti.

Ogni escamotage

d’insidioso che scava

è il fuggire dalla paura

che non s’ammette mai

per una sorta d’invincibilità

che si crea nella vergogna

anche solo d’ammettere

di quanta fragilità è lì

che bussa per essere affrontata

…nel risolvere perchè è lì

…nel cercare di capire

…nell’alzare le ammissioni

che potrebbero invece essere

…la soluzione d’ognuno

nel perchè … sono o non sono

nel quando …ero e non capisco

per quell’infinito rinunciato

che tante volte non è responsabile

per tutto e tanto lasciato andare.

E’ come piegarsi sotto il peso

in quel non riuscire ad ergere

quell’incommensurata spinta

che è la nacita interiore

a vivere con l’anima sgombrata

dalla paura … solo paura… (555)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag