Per Patrizia…

Patrizia che mai s’abbronza

è lì da giorni stesa

di fronte al sole d’agosto

prendendosi energia da lì

da portare poi nel freddo torinese

che…s’infila prepotente

quasi ricolmo di se stesso

da rendere quei cuori spaesati

quando il gelo è anche dentro.

Patrizia ritrova qui il sorriso

visto che l’infinito del posto

regala l’apertura giusta

ad amare con più slancio

la vita così strana

quando ti porge nella distensione

la dolcezza così nascosta

nel mai tempi giusti

occupati da sola nebbia.

Sembra quella nebbia esistenziale

la coltre d’irrisolto misurare

la pulsione naturale d’ogni creatura

che ha il compito solo d’amare.

Patrizia forse prenderà colore

dopo tanto e dopo tutto

sembra il donare spazio

l’apertura d’un anfratto

dentro il buio senza sole

che la rende amica di se stessa

forse ritrovando l’equilibrio

che è l’abbraccio della vita… (1293)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag