Matteo e Stefania…

Il ragazzo che pesca

quei pescetti argentati

che pulsano di vita

mentre sono catturati

dal fregante vermetto

che…li fregherà

sono di primo mattino

afferrati con la pazienza.

La lenza scocca

di quel tipico lancio

che va nel lontano di più

e il ragazzo ne segue il lancio

speranzoso d’aver fortuna.

E’ lì a guardare la distesa

mentre il silenzio d’amicizia

l’acquieta nel sorriso

mentre la sua dolce metà

sgranocchia e fa foto

all’incanto d’immenso.

Ognuno è preso dai suoi pensieri

che s’affondano col creato

a forza quasi sono deposito

dell’attimo utile a capirli

per quanto l’unione con se stessi

sembra catapulta dei sogni

forse del ritorno alla casa

d’una felice sorpresa in arrivo

perchè ne sento palpito

come se il loro futuro

sia già a tre misurato…

  (437)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag