Quando aprendosi…

Potenza d’uomo

…che si distrugge

quando…aprendosi

ogni mattino come fiori

neanche si è capaci più

di esser anche solo un attimo

felici…solo felici.

Perdere questa sottigliezza

che..si accartoccia

che…si dimentica

che…si devia

è quel buon giorno a te

è quel buon giorno vita

è quel guardare diverso

nell’attimo di essere te.

Sconosciuti e scarni

impoveriti di riflessione

che pur è lì…dentro te

è il quantitativo di disprezzo

che viene porto alla vita

fin da quel mancato…buon giorno.

E’ il giorno che nasce

e nasce di vita e nasce di me

e nasce di attimi…di respiro

e nasce di azione…di ogni milionesimo

come se gli attimi conseguenziali

assumessero forma reale

con quella espansione di ora

che t’accompagna nel subito dopo

quando s’inizia a non perdersi…

  (931)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag