La suspense…

Increspo d’onde moventi

sembrano corrispondere

con l’alternanza interiore

che sbalestra di sensazioni

quando l’emozione d’un viaggio

crea la suspense dell’arrivo.

La meta è lì…precisa

così piena di sè nel desiderio

di raggiungibilità consecutiva

che nell’ovvietà dei percorsi

dovrebbe avere quella corrispondenza

ed invece…mille ostacoli

ed invece…nulla di logico

ed invece…solo ancora lontana.

Sembra un orizzonte strano

non conseguente all’altro orizzonte

successivo alla corrispondenza logica

è come esser arrivati al primo orizzonte

e t’aspetti la successione

che invece è quanto mai illudevole.

E’ solo spreco di forze amplificate

che non spinte da pessimismo

sorrette solo da proiezioni felici

sono a beffarti con ghigno sadico

dentro la stanchezza che palesi

di corrispondenza d’amorosi sensi

rapportati al nulla della meta.

Eppure ci credi così tanto a te

che c’è la meta…che la vuoi d’anima

che rabbia dimostra quanto conta…

  (519)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag