Per troppa paura…

Le onde bianche di furia

sono a contornare l’isola

sembrano così vive d’impeto

che s’immagina il fragore

come potesse rinvigorire

la stanchezza degli amori

…quelli mai decollati

per troppa paura di farsi male.

Quanto sciupare il gusto

di sentire l’onda

non piegarsi d’arresa

ma ergersi di bramosia

quando si desidera davvero

il travolgimento delle scosse

quasi che l’isola sentisse

il tradimento dei sentimenti

che si piegano al nascondiglio

nella vergogna d’innalzarli.

Delinquere d’umani

è fermare gli impeti costruenti

che innalzerebbero solo l’uomo

a creatura eletta e scelta

per capire…per sentire…per fermarsi

solo a respirare l’incedere dentro

così unico e raro quando si sente

profuso di natura

come l’onda che ama lambendo

come l’isola che ama accogliendo

…senza chiedersi

perchè ieri…c’era pioggia

ed oggi…c’è il sole…

  (1293)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag