Mi unisce…

Quanta bellezza

mi protegge sempre

nell’intorno che vibra

come fosse ogni volta

qualcosa che non conosco

a cui mi aggrappo

come un relitto nel dolore

come un amore nella gioia.

Gabbiani intonano

quel grido di pienezza

che sembra quasi umano

di quanta espressività

c’è di creazione.

Ogni volta è udire

ogni volta è ammirare

ogni volta è capire

ogni volta è sintonizzare.

Onde di bellezza

son lì anzi qui…per me

come a regalarmi sapienza

d’un oltre me che afferro

nell’attimo di sintonia

che ci lega indissolubilmente

con un legame profondo

a cui dico grazie urlando

superando il fragore del mare

che s’attenua di colpo

quasi a voler ascoltarlo

quel grazie d’amore

che dal mio profondo mi unisce…

  (769)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag