Di coccio…

Mi vien detto precisando

che la mia testardaggine

…è di coccio.

Credo sia vero…lo sono

ma se non lo fossi stata

la vita mi avrebbe atterrato

da un pezzo…sì da un pezzo.

Quando credo

vado fino in fondo proprio

…fino all’ultimo barlume

che vedo e sento solo io

come una pazza guidata

da credenza solo mia.

Quando credo

viene avanti solo cuore

in barba alla mente palettosa

mi metto io stessa in difficoltà

nei dubbi di normali perchè

che cozzano poi con l’istintività.

Primordiale d’istintività

mossa comunque dal sentire solo

quella permeante credenza

quando anche le difficoltà

sono riprove solamente

di ciò che sono tante coincidenze

a volte neanche possibili

di tanta opportunità d’essere

solo anima che soffre

nella sensibilità purtroppo che

m’invade di costante…

  (241)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag